Il tuo esserci è la nostra forza. Più siamo e più contiamo. Partecipa alle nostre discussioni, ai sondaggi e ai nostri appuntamenti.

Registrati ora!
Username:

Password:


Ti piacciono il dibattito e gli argomenti che stiamo sviluppando?

Ogni settimana li trovi nella nostra news-letter in PDF (formato A4), la puoi stampare e diffondere
clicca qui per leggere la lettera dell'on. Anselmi Home Page
Blog

28 Maggio 2008
Nel Pd c'è solo una flebile voce femminile
Come donne siamo assenti dal dibattito politico “alto” e l’organizzazione materiale del PD ha oscurato o “normalizzato” anche le figure femminili più rilevanti e autonome.

di Magda Negri

Credo che le donne elette nei direttivi dei circoli PD in tutt’Italia (mancano solo le elezioni in Calabria e in alcune zone della Campania) siano decine di migliaia ormai, come ragguardevole (anche se non certo esaltante) il numero delle senatrici e delle deputate.
Però qualcosa non funziona, oppure, qualcosa incomincia a funzionare in modo nuovo, e per me preoccupante. C’è solo una flebile voce femminile, nel PD attuale. Siamo – come donne – sostanzialmente assenti dal dibattito politico “alto” e l’organizzazione materiale del PD (fatta di cooptazione correntizia e quote paritarie gestite dai maschi capi – corrente) ha oscurato o “normalizzato” anche le figure femminili più rilevanti e autonome.
Non diamo però colpe “alla struttura”, agli altri… il nostro silenzio è il silenzio del pensiero femminile, della cessata elaborazione e declinazione dell’autonomia e della libertà femminile.
Care amiche democratiche, la “sintesi culturale” al femminile, che tanto abbiamo voluto all’atto stesso di costituzione della nostra Associazione, è particolarmente difficile e – fin ad ora – poco feconda. Esco però dal mio congiunturale pessimismo per proporre due cose.
1.Un seminario per analizzare i flussi del voto “al femminile” nelle recenti elezioni, i cui risultati, andrebbero proposti all’attenzione degli organismi dirigenti.
2.L’applicazione – sperimentazione di quegli articoli dello Statuto che prevedono la cooperazione tra i circoli territoriali, i Forum tematici e le varie Associazioni. Propongo una sperimentazione per ogni regione. Entro il 31 luglio devono essere votati tutti gli Statuti Regionali. Chiediamo alle donne del PD cosa vorrebbero, nelle loro specifiche realtà.

Proviamo…, proviamo ancora.

COMMENTI
  lLy1nk06F
lasciato il 19/5/2016 da TearOJju7Z
  AkKxylcti
lasciato il 6/1/2012 da xWUAmsXGJrzU
  AkKxylcti
lasciato il 6/1/2012 da xWUAmsXGJrzU
  FNRtFmbqgHb
lasciato il 25/11/2010 da jtHCWCkIsjXaUYSqZTD
  FNRtFmbqgHb
lasciato il 25/11/2010 da jtHCWCkIsjXaUYSqZTD
  bJeZodEx
lasciato il 29/12/2009 da QorEcqBUAgrEA
  bJeZodEx
lasciato il 29/12/2009 da QorEcqBUAgrEA
  il tempo delle ancelle
lasciato il 11/7/2008 da www,mariaprodi.it
  Buco nero
lasciato il 5/6/2008 da cristina belletti
Invia un commento sul post: "Nel Pd c'è solo una flebile voce femminile"
(i campi sono tutti obbligatori)





19 Giugno 2008
da Asca
tutti coloro che hanno usato violenza alle donne ed ai minori potranno beneficiare delle norme cosiddette salvapremier
9 Giugno 2008
da Agi
No al divieto delle intercettazioni, sì alla tutela dei cittadini da eventuali abusi
9 Giugno 2008
da Ansa
Regolamentare i flussi, in rapporto al mercato del lavoro, ma attivare anche politiche di integrazione
I promotori, il Comitato Costituente, notizie e documenti sul Partito Democratico
1 Aprile 2008
Parte oggi il pulmino delle candidate del Pd
11 Marzo 2008
Roma, giovedì 20 marzo 2008, ore 14, Sala delle Colonne Palazzo Marini.
Questi sono documenti importanti che abbiamo selezionato per te. Possono esserci utili.