Il tuo esserci è la nostra forza. Più siamo e più contiamo. Partecipa alle nostre discussioni, ai sondaggi e ai nostri appuntamenti.

Registrati ora!
Username:

Password:


Ti piacciono il dibattito e gli argomenti che stiamo sviluppando?

Ogni settimana li trovi nella nostra news-letter in PDF (formato A4), la puoi stampare e diffondere
clicca qui per leggere la lettera dell'on. Anselmi Home Page
Rubriche - Hanno scritto

20 Giugno 2007
Proposte e condizioni chiare. Riflessione sulle regole
di Paola Gaiotti

Una premessa: era fin troppo prevedibile che questo sarebbe stato il momento della massima difficoltà, quello in cui si gioca tutta la partita fra chi voler uscire dalla transizione e chi vuole difendere il proprio personale statu quo ante. Non era prevedibile che questo avvenisse in un clima generale di sfiducia e di distacco ed è soprattutto questo che dobbiamo cercare di contrastare con proposte e condizioni chiare. Eppure tutti dovrebbero rendersi conto che non ci sarà quella forte partecipazione di cui il PD ha bisogno come del pane, se le regole daranno, a torto o a ragione, l'impressione di favorire la continuità rispetto alla auspicata discontinuità che il PD deve esprimere nei confronti del sistema politico; e dico esplicitamente del sistema politico non delle politiche del governo, perchè queste non possono che essere realistiche e riflettere gli equilibri parlamentari, mentre il contributo al rinnovamento del sistema è proprio compito precipuo del PD.Sulle regole: il documento del Comitato non è stato ancora approvato in via definitiva e c'è dunque spazio per proporre correzioni e integrazioni. Vorrei che fossimo d' accordo almeno su due essenziali 

1) Non deve essere obbligatorio il collegamento con un candidato segretario, le liste devono poter essere formate, sulla base dei contenuti da privilegiare senza imporre a tutte necessariamente il collegamento; è più che sufficiente un collegamento regionale e/o nazionale sul documento di impostazione. Pertanto la scheda per votare il segretario dovrebbe essere distinta dalla scheda per votare la lista. E' ovvio che solo così evitiamo che gli equilibri dell' Assemblea Costituente riproducano gli attuali equlibri politici fra i partiti e entro i partiti, privilegiando cordate già sperimentate. Poi starà alle liste decidere se esprimere una proposta di segretario o rimettersi al voto dei partecipanti. Oltre tutto le ipotesi sono due: un numero ristretto di candidati segretario e allora è chiaro che il confronto vero è fra i vecchi partiti; un numero ampio, anche con soggetti nuovi e allora sarà più difficile che qualcuno raggiunga la maggioranza e tutto sarà rimesso all' Assemblea Costituente, con ampio spazio per accordi, dio sa come raggiunti.

2) Sono personalmente contraria da sempre alle preferenze che considero il grande fattore di corruzione del sistema politico italiano; mi va dunque bene la lista bloccata corta, sapendo che oltre tutto difficilmente saranno eletti i numeri due. Questo comporta alcune conseguenze: avere la garanzia che la soglia minima sia definita al livello regionale e non al livello di collegio; stabilire in modo netto il principio e le forme del recupero dei resti al livello regionale; non basterà l' alternanza uomo-donna se tutti i capilista saranno uomini. Occorre, come è stato già detto in occasione di incontri femminili romani, che le donne si diano da fare per proporre liste, ovviamente miste e trasversali, con capolista donna o addirittura che sia prevista sul piano regionale anche un'alternanza di genere di capilista.

19 Giugno 2008
da Asca
tutti coloro che hanno usato violenza alle donne ed ai minori potranno beneficiare delle norme cosiddette salvapremier
9 Giugno 2008
da Agi
No al divieto delle intercettazioni, sì alla tutela dei cittadini da eventuali abusi
9 Giugno 2008
da Ansa
Regolamentare i flussi, in rapporto al mercato del lavoro, ma attivare anche politiche di integrazione
I promotori, il Comitato Costituente, notizie e documenti sul Partito Democratico
1 Aprile 2008
Parte oggi il pulmino delle candidate del Pd
11 Marzo 2008
Roma, giovedì 20 marzo 2008, ore 14, Sala delle Colonne Palazzo Marini.
Questi sono documenti importanti che abbiamo selezionato per te. Possono esserci utili.