Il tuo esserci è la nostra forza. Più siamo e più contiamo. Partecipa alle nostre discussioni, ai sondaggi e ai nostri appuntamenti.

Registrati ora!
Username:

Password:


Ti piacciono il dibattito e gli argomenti che stiamo sviluppando?

Ogni settimana li trovi nella nostra news-letter in PDF (formato A4), la puoi stampare e diffondere
clicca qui per leggere la lettera dell'on. Anselmi Home Page
Ultim'ora

21 Novembre 2007
Nasce il Forum permanente sulla violenza alle donne
L'iniziativa – varata alla vigilia della Giornata internazionale dell’Onu contro la violenza alle donne che ricorre domenica 25 novembre – è del ministro per i diritti e per le pari opportunità, Barbara Pollastrini.
di Ansa
ROMA, 21 NOV – E' nato il Forum permanente sulla violenza alle donne, un luogo di dialogo e confronto fra istituzioni, associazioni ed enti locali.
L'iniziativa – varata alla vigilia della Giornata internazionale dell’Onu contro la violenza alle donne che ricorre domenica 25 novembre – è del ministro per i diritti e per le pari opportunità, Barbara Pollastrini. È stata presentata questa mattina ad un’affollata assemblea di amministratori locali, parlamentari, centri antiviolenza, alla quale ha partecipato inaspettatamente, anche se per breve, il premier Romano Prodi.
Il Forum – ha spiegato Pollastrini – vuole essere un «luogo plurale di elaborazione» nella lotta contro la violenza. Anche in Europa si sta sperimentando in tal senso. Il ministro ha ribadito la volontà di arrivare ad un Piano d’azione nazionale e, in particolare, all’istituzione dell’Osservatorio nazionale contro le molestie e la violenza. Tutti «nuovi strumenti» necessari a contrastare il dramma del fenomeno che in Italia, come in Europa, fa più vittime delle malattie e degli incidenti stradali. La violenza contro le donne – ha detto il ministro Pollastrini – «non è rubricabile solo ed esclusivamente sotto la voce dell’ordine pubblico. Anche se è necessario colpire e punire con severità ogni reato contro le donne. È un dramma culturale e sociale che nasce dall’ansia di dominio proprietario sul corpo delle donne. Riconoscere ciò vuol dire riproporre l’autonomia e la libertà della donne come condizione della dignità di tutti. E vuol dire saldare in un’ unica lettura i capitoli della prevenzione, della formazione, dell’assistenza alle vittime e naturalmente della giusta e necessaria azione repressiva». Ecco la funzione del Piano nazionale al quale la finanziaria 2008 destina 20 milioni di euro, ossia il coordinamento efficace fra ministeri, campagne, formazione degli operatori, educazione alla prevenzione, enti locali, case delle donne, centri.
Da non «sottovalutare – ha aggiunto Pollastrini – anche la crescita dei casi di omofobia e di nuove forme persecutorie per ragioni di razza, religione, età e disabilità». Il ministro ha quindi rivolto un appello al parlamento perchè diventi presto legge il ddl contro la violenza, presentato lo scorso anno, dal quale la scorsa settimana in commissione giustizia alla camera è stata stralciata la parte sull'omofobia e lo stalking. Il progetto del piano e del forum, per il ministro, ha un obiettivo «ambizioso. Vorrei dare vita ad uno strumento utile oggi ma anche tra 10 anni. A prescindere da chi allora avrà la responsabilità che oggi è toccata a me». Il piano «dovrà indicare la rotta ai governi, dare valori ai centri e alle associazioni, saperli riconoscere e insieme considerare come essenziale una rete pubblica di servizi alla persona».
19 Giugno 2008
da Asca
tutti coloro che hanno usato violenza alle donne ed ai minori potranno beneficiare delle norme cosiddette salvapremier
9 Giugno 2008
da Agi
No al divieto delle intercettazioni, sì alla tutela dei cittadini da eventuali abusi
9 Giugno 2008
da Ansa
Regolamentare i flussi, in rapporto al mercato del lavoro, ma attivare anche politiche di integrazione
I promotori, il Comitato Costituente, notizie e documenti sul Partito Democratico
1 Aprile 2008
Parte oggi il pulmino delle candidate del Pd
11 Marzo 2008
Roma, giovedì 20 marzo 2008, ore 14, Sala delle Colonne Palazzo Marini.
Questi sono documenti importanti che abbiamo selezionato per te. Possono esserci utili.