Il tuo esserci è la nostra forza. Più siamo e più contiamo. Partecipa alle nostre discussioni, ai sondaggi e ai nostri appuntamenti.

Registrati ora!
Username:

Password:


Ti piacciono il dibattito e gli argomenti che stiamo sviluppando?

Ogni settimana li trovi nella nostra news-letter in PDF (formato A4), la puoi stampare e diffondere
clicca qui per leggere la lettera dell'on. Anselmi Home Page
PD News

30 Novembre 2007
Il programma di Anna Maria Abbate
Ho anch'io il piacere di comunicarvi la mia elezione sulla provincia di Cremona.
Colgo l'occasione per riportarvi la lettera che ho mandato ai costituenti di Cremona in vista dell'appuntamento del 24 novembre, quale piattaforma della mia candidatura.

di Anna Maria Abbate
Cari Costituenti,
ieri, nella nuova sede del Partito Democratico, Walter Veltroni , il coordinatore Goffredo Bettini e i segretari regionali, hanno delineato la tabella di marcia dei lavori:
· Nomina transitoria dei coordinatori provinciali  e delle strutture provinciali che avranno in carico la gestione della fase costituente fino alle decisioni della commissione statuto, la costruzione dei circoli di base e l'avvio dei forum.
· Avvio dei forum tematici   immaginati come luoghi di coinvolgimento di competenze e risorse della società, che avranno il compito di istruire temi su cui chiamare gli elettori a decidere.
· Costruzione di circa 8000 circoli del Partito Democratico in tutta Italia per portare il partito nei luoghi dove c'è la gente, circoli che avranno caratteristiche e collocazioni diverse rispetto alle sedi tradizionali dei partiti e che utilizzeranno anche mezzi nuovi di coinvolgimento come internet e le nuove tecnologie.
Questo il perimetro entro il quale ci troviamo ad operare le nostre scelte il prossimo 24 novembre, necessario sarà dunque individuare chiaramente e  condividere largamente  i criteri con cui le faremo. Proverò ad argomentare alcune mie riflessioni.
A mio avviso, la principale questione da tenere ben presente nel nominare coordinatore e strutture provinciali  è la loro peculiare natura di figure transitorie.
Vi invito a confrontare il dispositivo votato dall’Assemblea Regionale Lombarda con quello di tutte le altre assemblee regionali, noterete  come solo la nostra assemblea abbia posto un  limite temporale ben preciso al lavoro costituente. Al secondo paragrafo si legge: “L’assemblea costituente regionale stabilisce che - dopo l’approvazione degli Statuti nazionale e regionale del Partito Democratico previsti per la fine di febbraio e l’inizio di marzo - in Lombardia si aprirà la stagione congressuale territoriale. Qualsiasi diversa tempistica dovrà essere valutata dalla stessa assemblea costituente.”
l ruolo del coordinatore provvisorio, dunque,  non può e non deve assolutamente essere confuso e/o  sovrapposto a quello di segretario, figura di lungo periodo esprimibile in modo veramente democratico esclusivamente attraverso la prossima fase congressuale. Solo un segretario espresso dal congresso avrà appropriata  legittimazione, perché sostenuto dal consenso espresso con voto democratico, alla sua proposta politica.
Viceversa, la legittimazione, la funzione ed  il ruolo di questa figura transitoria, sono di fatto ben altro.
Non neghiamoci l'evidenza: il coordinatore dovrà inevitabilmente assumere temporaneamente, insisto temporaneamente, anche gli oneri propri della figura del segretario, ma questa "forzatura" sarà tanto più accettabile,  meno vincolata al passato e ancor meno vincolante per il futuro, quanto più il criterio della scelta sarà lontano dalla spartizione secondo i rapporti di forza delle liste. Ragionare in termini di maggioranze e minoranze significherebbe equiparare le primarie ad un congresso, ne conseguirebbe la scelta di una figura tutt'altro che provvisoria sostanzialmente in continuità col passato.
Sarà invece opportuno convergere su figure che:
A. dichiarino di non considerare il ruolo di coordinatore provvisorio come naturale viatico/scorciatoia per  la segreteria provinciale.
B. si propongano con limpido spirito di servizio e  generosa disponibilità ad impegnarsi nella delicatissima fase costruens sul territorio, facendosi carico di allargare e capillarizzare il più possibile la partecipazione dei cittadini ai lavori dei costituenti e dei commissari, secondo quanto tracciato dalla conferenza dei segretari regionali a proposito dei Circoli e dei Forum.
C. che garantiscano di lavorare per un approdo in tempi brevi alla fase congressuale in condizioni completamente nuove rispetto a quelle attuali. Il coordinatore provinciale dovrà adoperarsi per garantire che ai congressi si arrivi veramente rimescolati, in modo che la contendibilità delle cariche sia realmente basata sul democratico consenso degli iscritti alle idee e alle proposte, indipendentemente dalla provenienza delle persone che le incarnano.
Ritengo necessario che le candidature a coordinatore provinciale siano rese pubbliche e motivate prima di sabato. Che cioè si comincino a rispettare quelle semplici  regole di trasparenza  che faranno del nostro partito la “casa di vetro” che tutti desideriamo.
Nell’eventualità che i lavori dell’Assemblea di sabato 24 siano assorbiti totalmente dall’elezione del coordinatore e che non resti tempo per interventi su altri argomenti, colgo l’occasione di questa mail per un paio di proposte:
Stendiamo in tempi rapidi un piano d’azione per la costituzione dei circoli sul territori. Per cominciare, potremmo ciascuno di noi prendere in carico un paio di comuni del territorio.
Organizziamo al più presto un’iniziativa pubblica  che possa servire a far si che i  nostri Costituenti , soprattutto i commissari nazionali e regionali, possano confrontarsi con gli elettori cremonesi del 14 ottobre per informarli su quanto nelle commissioni si sta producendo e per  raccogliere osservazioni e contributi.
19 Giugno 2008
da Asca
tutti coloro che hanno usato violenza alle donne ed ai minori potranno beneficiare delle norme cosiddette salvapremier
9 Giugno 2008
da Agi
No al divieto delle intercettazioni, sì alla tutela dei cittadini da eventuali abusi
9 Giugno 2008
da Ansa
Regolamentare i flussi, in rapporto al mercato del lavoro, ma attivare anche politiche di integrazione
I promotori, il Comitato Costituente, notizie e documenti sul Partito Democratico
1 Aprile 2008
Parte oggi il pulmino delle candidate del Pd
11 Marzo 2008
Roma, giovedì 20 marzo 2008, ore 14, Sala delle Colonne Palazzo Marini.
Questi sono documenti importanti che abbiamo selezionato per te. Possono esserci utili.