Il tuo esserci è la nostra forza. Più siamo e più contiamo. Partecipa alle nostre discussioni, ai sondaggi e ai nostri appuntamenti.

Registrati ora!
Username:

Password:


Ti piacciono il dibattito e gli argomenti che stiamo sviluppando?

Ogni settimana li trovi nella nostra news-letter in PDF (formato A4), la puoi stampare e diffondere
clicca qui per leggere la lettera dell'on. Anselmi Home Page
Appuntamenti

17 Dicembre 2007
Lo statuto del Partito Democratico, la legge elettorale, il ruolo delle donne

Care Amiche,

lunedì 17 dicembre, a Roma nella sala della Sacrestia in Vicolo Valdina, ha avuto luogo il 1° Colloquio politico promosso da “Le Democratiche” sul tema: LO STATUTO DEL PARTITO DEMOCRATICO,LA LEGGE ELETTORALE, IL RUOLO DELLE DONNE (qui le foto dell'incontro)

Purtroppo il dilatarsi della discussione nel Comitato per lo Statuto, che si è svolta nelle ore precedenti non ha consentito a Salvatore Vassallo e a Fernanda Contri di essere con noi. Noi ci siamo tuttavia confrontate, e abbiamo concordato con loro un incontro nel mese di gennaio.

Presenti una trentina di persone, ho introdotto i lavori con alcune riflessioni poi sono intervenute: la rappresentante dell’Associazione “Incontriamoci” di Roma, Rosanna Oliva rappresentante dell’Associazione “Aspettare stanca”, Grossi Emanuela, la sen. Magda Negri, Paola Gaiotti, Giuliana Martirani, Laura Pennacchi, Liliana Cavani, Lia Megale.

Al termine dei lavori ho inviato la seguente lettera a Salvatore Vassallo e Fernanda Contri che credo vi dia conto, in modo assai sommario, della nostra discussione.

Attendiamo contributi.


A presto!


Albertina Soliani



Caro Salvatore, Cara Fernanda,

poiché in queste ore metterete a punto la bozza di Statuto, desidero segnalarVi due punti che stanno a cuore a “Le Democratiche”, emersi dalla discussione che abbiamo fatto lunedì 17 purtroppo senza di Voi.

Con la seguente premessa: il PD deve operare la trasformazione della politica italiana rifondando la democrazia. Apertura, partecipazione, rimescolamento, pluralismo, trasparenza, senza rigidità e schemi definitivi fin da subito.

Una buona aratura, per una buona semina.

Capisco che il Partito ha bisogno di regole, ma per un periodo congruo è bene smuovere in profondità energie e potenzialità senza fermarsi in superficie.

Il PD è il punto di arrivo di un processo politico lungo ed è l’inizio di una grande fase di riorganizzazione e innovazione. Attenti a non ingabbiarlo subito. Regole certe ma larghe, più dinamiche che statiche.

Quanto alle donne, la premessa è analoga. Dietro la conquista storica delle donne nel PD (50%, da confermare a tutti i livelli), vi è la grande presenza delle donne nella società italiana che in questi decenni l’hanno veramente trasformata. Grande è il loro potenziale di creatività e innovazione; oltre la tutela. Per questo riteniamo riduttivo prevedere all’interno del PD “un” luogo per le donne.

Non si isola il 50%, non lo si organizza a parte. Piuttosto si deve puntare sulla libera iniziativa delle donne che oggi è a disposizione per animare tutto il PD, perché diventi visibile e forte una strategia che veda le politiche di genere motore di cambiamento dello sviluppo e delle istituzioni, per fare in modo che le donne siano determinanti in tutte le scelte politiche, per rompere davvero la gestione oligarchica maschile.

Un’ottica nuova per una fase nuova.

Queste le proposte:

1. (in cima allo Statuto): il Partito Democratico sostiene e promuve la presenza delle donne a tutti i livelli del potere politico, istituzione, economico e sociale.

2. Le delegate delle assemblee ad ogni livello hanno la facoltà di promuovere associazioni, fondazioni, forum, circoli, iniziative di donne e di donne e uomini, con l’obiettivo di sostenere e diffondere le politiche delle donne.
A questo scopo sono previste forme di coordinamento con presidenza a turno.

Grazie dell’attenzione. Se servono chiarimenti ci sentiamo.

Lunedì sera ci siamo lasciate con l’impegno di ritrovarci con Voi a gennaio. Spero che possiate essere disponibili.

Cari saluti e buon lavoro!


Albertina Soliani

 

19 Giugno 2008
da Asca
tutti coloro che hanno usato violenza alle donne ed ai minori potranno beneficiare delle norme cosiddette salvapremier
9 Giugno 2008
da Agi
No al divieto delle intercettazioni, sì alla tutela dei cittadini da eventuali abusi
9 Giugno 2008
da Ansa
Regolamentare i flussi, in rapporto al mercato del lavoro, ma attivare anche politiche di integrazione
I promotori, il Comitato Costituente, notizie e documenti sul Partito Democratico
1 Aprile 2008
Parte oggi il pulmino delle candidate del Pd
11 Marzo 2008
Roma, giovedì 20 marzo 2008, ore 14, Sala delle Colonne Palazzo Marini.
Questi sono documenti importanti che abbiamo selezionato per te. Possono esserci utili.