Il tuo esserci è la nostra forza. Più siamo e più contiamo. Partecipa alle nostre discussioni, ai sondaggi e ai nostri appuntamenti.

Registrati ora!
Username:

Password:


Ti piacciono il dibattito e gli argomenti che stiamo sviluppando?

Ogni settimana li trovi nella nostra news-letter in PDF (formato A4), la puoi stampare e diffondere
clicca qui per leggere la lettera dell'on. Anselmi Home Page
Blog

16 Gennaio 2008
Riforma della normativa su divorzio e separazione
Partecipa al nostro sondaggio
Sono in discussione presso la Commissione Giustizia del Senato alcuni disegni di legge per la riforma della normativa in materia di separazione e divorzio. Il relatore, Sen. Brutti, ha riunito alcuni di essi in un testo unificato, su cui i membri della Commissione potranno presentare emendamenti.
Due le novità principali: si ridurrebbe ad un anno (dai tre attuali) il termine di attesa per proporre la domanda di divorzio, che decorre da quando i coniugi si sono presentati davanti al Presidente del Tribunale per la separazione; verrebbe cancellata la possibilità di addebitare la separazione ad uno dei due coniugi (situazione che attualmente si riflette sul diritto al mantenimento e agli altri vantaggi economici).
Altre novità riguardano lo scioglimento della comunione, la percezione di una quota del trattamento di fine rapporto di cui gode il coniuge, i provvedimenti riguardo alla casa coniugale.

Partecipa anche tu al nostro sondaggio, lasciando la tua opinione nei commenti.

1. E' giusto abbreviare ad un anno l'attesa tra la separazione e la domanda di divorzio?

*    Sì
*    Sì, ma solo se non ci sono figli o se questi sono maggiorenni
*    No, è meglio che passino almeno tre anni, come avviene ora.

2. E' giusto cancellare l'addebito (cioè la possibilità di provare che il fallimento del matrimonio è stato provocato da uno dei due coniugi, a causa del suo comportamento contrario ai doveri che nascono dal matrimonio)?

*    Sì, tanto non ha nessuna conseguenza pratica
*    No, le separazioni avvengono sempre per colpa di uno dei due
*    No, serve a ricordare che con il matrimonio si assumono doveri ben precisi

COMMENTI
  tMj3QPUM8
lasciato il da ox6yiPmZHrjK
  gEfhWUdGBNIxckfWS
lasciato il da vwhejw@uvkyif.com
  gEfhWUdGBNIxckfWS
lasciato il da vwhejw@uvkyif.com
  cABkbTTGgPHmFXChfoh
lasciato il 8/12/2010 da yfwywn@tvxecq.com
  cABkbTTGgPHmFXChfoh
lasciato il 8/12/2010 da yfwywn@tvxecq.com
  qhLUdtiXetykFAj
lasciato il 29/12/2009 da ckHaAbljOtrmizw
  qhLUdtiXetykFAj
lasciato il 29/12/2009 da ckHaAbljOtrmizw
  Il Matrimonio è un'esperienza di relazione
lasciato il 25/1/2008 da Teresa Maria Scaravilli
  Riforma della normativa su divorzio e separazione
lasciato il 22/1/2008 da Maria Beatrice Servi
Invia un commento sul post: "Riforma della normativa su divorzio e separazione"
(i campi sono tutti obbligatori)





19 Giugno 2008
da Asca
tutti coloro che hanno usato violenza alle donne ed ai minori potranno beneficiare delle norme cosiddette salvapremier
9 Giugno 2008
da Agi
No al divieto delle intercettazioni, sì alla tutela dei cittadini da eventuali abusi
9 Giugno 2008
da Ansa
Regolamentare i flussi, in rapporto al mercato del lavoro, ma attivare anche politiche di integrazione
I promotori, il Comitato Costituente, notizie e documenti sul Partito Democratico
1 Aprile 2008
Parte oggi il pulmino delle candidate del Pd
11 Marzo 2008
Roma, giovedì 20 marzo 2008, ore 14, Sala delle Colonne Palazzo Marini.
Questi sono documenti importanti che abbiamo selezionato per te. Possono esserci utili.