Il tuo esserci è la nostra forza. Più siamo e più contiamo. Partecipa alle nostre discussioni, ai sondaggi e ai nostri appuntamenti.

Registrati ora!
Username:

Password:


Ti piacciono il dibattito e gli argomenti che stiamo sviluppando?

Ogni settimana li trovi nella nostra news-letter in PDF (formato A4), la puoi stampare e diffondere
clicca qui per leggere la lettera dell'on. Anselmi Home Page
Rubriche - Hanno scritto

4 Febbraio 2008
SERENI: LA VOLONTA' DELLA DONNA DEVE ESSERE SEMPRE RISPETTATA
«Ci sono donne costrette a fare scelte molto difficili. Queste decisioni devono essere rispettate».
di Elena Romanazzi, intervista per Il Mattino
«Le donne che scelgono l’aborto terapeutico non vogliono mettere al mondo un feto che poi sia in grado di sopravvivere». Marina Sereni del Pd sottolinea il rispetto che si deve avere per la donna costretta a prendere una decisione difficile: «Queste decisioni devono essere rispettate». 

Condivide il documento dei direttori delle cliniche universitarie romane per la cura dei feti ancora in vita? 
«Il documento pone all’attenzione un problema serio, peraltro già noto, sui tempi per effettuare l’aborto terapeutico». 

Ritiene che questi aborti debbano essere effettuati prima della ventiduesima settimana? 
«Credo, come emerge anche dal lavoro svolto dal pool di esperti incaricati dal ministro della Sanità, Livia Turco, che la questione meriti una riflessione sotto il profilo scientifico e sotto il profilo etico. È noto che in alcune cliniche italiane i medici già ora anticipano gli aborti terapeutici». 

La legge 194 va dunque cambiata? 
«Non parlo di questo. La legge consente l’aborto terapeutico. I progressi scientifici dimostrano che i feti possono sopravvivere. Le donne che scelgono questa strada per ragioni tanto serie non vogliono mettere al mondo un feto, gravemente malformato, che poi sia in grado di sopravvivere. Non si tratta di rivedere la legge, ma occorre prendere atto e riflettere sui progressi scientifici». 

Crede che la legge sull’aborto possa diventare uno dei temi caldi della prossima campagna elettorale? 
«Spero di no. Le donne non hanno bisogno di una nuova polemica strumentale sulla legge 194».
19 Giugno 2008
da Asca
tutti coloro che hanno usato violenza alle donne ed ai minori potranno beneficiare delle norme cosiddette salvapremier
9 Giugno 2008
da Agi
No al divieto delle intercettazioni, sì alla tutela dei cittadini da eventuali abusi
9 Giugno 2008
da Ansa
Regolamentare i flussi, in rapporto al mercato del lavoro, ma attivare anche politiche di integrazione
I promotori, il Comitato Costituente, notizie e documenti sul Partito Democratico
1 Aprile 2008
Parte oggi il pulmino delle candidate del Pd
11 Marzo 2008
Roma, giovedì 20 marzo 2008, ore 14, Sala delle Colonne Palazzo Marini.
Questi sono documenti importanti che abbiamo selezionato per te. Possono esserci utili.