Il tuo esserci è la nostra forza. Più siamo e più contiamo. Partecipa alle nostre discussioni, ai sondaggi e ai nostri appuntamenti.

Registrati ora!
Username:

Password:


Ti piacciono il dibattito e gli argomenti che stiamo sviluppando?

Ogni settimana li trovi nella nostra news-letter in PDF (formato A4), la puoi stampare e diffondere
clicca qui per leggere la lettera dell'on. Anselmi Home Page
Blog

6 Febbraio 2008
Una lettera alle amiche
Laiche e cattoliche raccolgano la sfida impegnandosi da donne che pretendono il loro posto nella società.
di Giancarla Codrignani
Care Amiche,

la campagna elettorale, già iniziata da un pezzo, è partita usando le donne in maniera indecorosa. Non ho parole, leggendo sul Corriere della Sera che Lucetta Scaraffia attribuisce a Barbara Pollastrini la disponibilità a consegnare alla rupe Tarpea i nascituri "non voluti dalle madri".
Vorrei mettere in guardia le donne dal perdere tempo a dimostrare verità a chi non vuole capire. Per meglio dire, è giustissimo mettere in campo gli argomenti con cui non oggi per la prima volta abbiamo affermato la nostra dignità, ma senza andare dietro ragionamenti strumentali. Il Vaticano e la destra laica usano l'aborto per ragioni politiche e dovrebbero spiegare perché ricorrono alle minacce solo in Italia e in Spagna: perché non sono intervenuti e non intervengono analogamente nei confronti degli altri paesi che hanno leggi sull'interruzione di gravidanza?
Chi avesse davvero a cuore la vita, si occuperebbe di quelle, sicuramente vitali e desiderose di vita, che muoiono in guerra o negli incidenti sul lavoro e perfino negli scontri stradali: materia per moralizzare la società - e, per le Chiese, evangelizzarla - non mancano.
La legge 194 è stata mantenuta nel nostro ordinamento con il voto di due terzi del paese: oggi viene rispolverata una materia che causa sofferenza, solo per ragioni elettorali. Si contesta anche il termine delle 22 o della 24 settimane per la vitalità dei feti, come se la deontologia medica non desse da sempre responsabilità e norme ai medici. Si nega l'autorità della donna sulla base del principio, vilmente non detto ma esplicito, che le donne sono potenziali assassine.
Laiche e cattoliche - ma davanti alle elezioni siamo tutte laiche - raccolgano la sfida impegnandosi da donne che pretendono il loro posto nella società. Non alimentino la polemica, non si deprimano, e non abbandonino la partecipazione ad un voto decisivo per il futuro non solo nostro, ma dei due generi e, soprattutto, della generazione giovane.

Ciao a tutte

Giancarla Codrignani

COMMENTI
  8vS4GjwsW
lasciato il 4/1/2017 da mhsF8pI1P4y
  BILbRdT2K
lasciato il 3/1/2017 da cZ3H2RHaat
  TlDhnn4Frv8Y
lasciato il 2/1/2017 da i9FneoJs
  9a5HtZraZthF
lasciato il 2/1/2017 da dbEdomemj8
  R7lMqWey6C
lasciato il da n2eMs447B
  Xorauguynaksmpx
lasciato il 29/4/2013 da Fiat Duna SC
  Xorauguyna
lasciato il 21/3/2013 da Peugeot 206
  priligy 2495
lasciato il 9/3/2013 da Fiat Uno SCR
  CnYCVvvFcoK
lasciato il 3/10/2012 da acRZtONj
  CnYCVvvFcoK
lasciato il 3/10/2012 da acRZtONj
  HSyfYZeYlmAoIB
lasciato il 6/8/2011 da uEWhsyaTkCkNMcCB
  HSyfYZeYlmAoIB
lasciato il 6/8/2011 da uEWhsyaTkCkNMcCB
  qdpcrjpPjNVgvws
lasciato il 25/6/2010 da LegcedBaKynrCPXY
  qdpcrjpPjNVgvws
lasciato il 25/6/2010 da LegcedBaKynrCPXY
  OpeTxTGatcIveUKBh
lasciato il 29/12/2009 da DCUeXPCpghni
  OpeTxTGatcIveUKBh
lasciato il 29/12/2009 da DCUeXPCpghni
  Il Ruolo delle donne
lasciato il 13/2/2008 da Anna Rosaria Filazzola
Invia un commento sul post: "Una lettera alle amiche"
(i campi sono tutti obbligatori)





19 Giugno 2008
da Asca
tutti coloro che hanno usato violenza alle donne ed ai minori potranno beneficiare delle norme cosiddette salvapremier
9 Giugno 2008
da Agi
No al divieto delle intercettazioni, sì alla tutela dei cittadini da eventuali abusi
9 Giugno 2008
da Ansa
Regolamentare i flussi, in rapporto al mercato del lavoro, ma attivare anche politiche di integrazione
I promotori, il Comitato Costituente, notizie e documenti sul Partito Democratico
1 Aprile 2008
Parte oggi il pulmino delle candidate del Pd
11 Marzo 2008
Roma, giovedì 20 marzo 2008, ore 14, Sala delle Colonne Palazzo Marini.
Questi sono documenti importanti che abbiamo selezionato per te. Possono esserci utili.