Il tuo esserci è la nostra forza. Più siamo e più contiamo. Partecipa alle nostre discussioni, ai sondaggi e ai nostri appuntamenti.

Registrati ora!
Username:

Password:


Ti piacciono il dibattito e gli argomenti che stiamo sviluppando?

Ogni settimana li trovi nella nostra news-letter in PDF (formato A4), la puoi stampare e diffondere
clicca qui per leggere la lettera dell'on. Anselmi Home Page
Rubriche - Hanno scritto

22 Febbraio 2008
Il Ruolo delle donne
Affinché non si dimentichi che non sono gli anni dedicati alle donne che contano, ma i pensieri e le idee che ci sono da tempo e che devono seguire un progetto comune.
di Anna Rosaria Filazzola
Care amiche democratiche,
l’anno appena trascorso è stato l’anno delle pari opportunità, l’anno delle donne europee. Finito l’anno 2007, il lavoro iniziato e non concluso, ci deve spingere oltre, senza limiti e senza barriere. Affinché non si dimentichi che non sono gli anni dedicati alle donne che contano, ma i pensieri e le idee che ci sono da tempo e che devono seguire un progetto comune, attraverso avvenimenti e momenti che non devono essere finalizzati a se stessi, ma che devono servire a far sì che diventino di aggregazione e di confronto costruttivo, per la condivisione di una coscienza collettiva, di un confronto che duri nel tempo per il rinnovamento ed il cambiamento. “Una coscienza che urli”, che tante voci diano sfogo e non solo, a sé stesse, ma che individualmente, messe insieme, diano e creino la memoria da tramandare negli anni che seguiranno, alle nuove generazioni. Per costruire la memoria ci vuole impegno,ad un ad una, in prima persona, senza delegare. Bisogna liberarsi dall’indifferenza, dalla paura, dalla passività e soprattutto dal silenzio. Per costruire, affinché ci si sente libere di agire, di parlare, di collaborare, per un processo costruttivo, Per essere libere donne e uomini nel futuro. È attraverso la cultura, il mezzo più efficace e storico, che dobbiamo costruire ed edificare per la continuità. Non in alcuni momenti sì ed altri no. La cultura fa paura ma è proprio essa che ci differenzia gli uni dagli altri. Spesso, perché la cultura fa paura, i corrotti ed i collusi, coloro che non vogliono i processi di emancipazione e di evoluzione, fidano nel silenzio. Spetta proprio a noi donne di riappropriarci del ruolo principale che noi abbiamo, quello di generare generi e di formare generazioni. Spetta a noi donne il ruolo fondamentale di educare il genere umano con la nostra presenza, in tutti gli ambienti: economici, culturali, sociali,istituzionali, politici e quant’altro. A noi il compito più gravoso, ma il più congeniale per quello che rappresentiamo e per quello che siamo e per ridare alla società tutta, più dignità.
Mi piace concludere con queste parole che non sono mie, ma scritte nel 1936 dal Mahatma Gandhi, e che leggendole, più di una volta, me ne sono impossessata per il grande significato e messaggio forte che hanno lanciato allora e che tuttora sono valide e significative. “ Se non si vuole che la società umana sia annientata da folli guerre tra le nazioni e da altre ancora più folli condotte contro i suoi fondamenti morali, le donne dovranno fare la loro parte, ma non alla maniera degli uomini, come alcune di esse stanno cominciando a fare, ma nel modo loro proprio. Le donne non possono migliorare l’umanità emulando gli uomini nel favorire ampiamente un insensato annientamento della vita. Prendendo sul serio il privilegio che esse hanno di distogliere dall’errore l’uomo traviato, prima che sia lui a trascinare la donna, nel suo decadimento.”

Anna Rosaria Filazzola
19 Giugno 2008
da Asca
tutti coloro che hanno usato violenza alle donne ed ai minori potranno beneficiare delle norme cosiddette salvapremier
9 Giugno 2008
da Agi
No al divieto delle intercettazioni, sì alla tutela dei cittadini da eventuali abusi
9 Giugno 2008
da Ansa
Regolamentare i flussi, in rapporto al mercato del lavoro, ma attivare anche politiche di integrazione
I promotori, il Comitato Costituente, notizie e documenti sul Partito Democratico
1 Aprile 2008
Parte oggi il pulmino delle candidate del Pd
11 Marzo 2008
Roma, giovedì 20 marzo 2008, ore 14, Sala delle Colonne Palazzo Marini.
Questi sono documenti importanti che abbiamo selezionato per te. Possono esserci utili.