Il tuo esserci è la nostra forza. Più siamo e più contiamo. Partecipa alle nostre discussioni, ai sondaggi e ai nostri appuntamenti.

Registrati ora!
Username:

Password:


Ti piacciono il dibattito e gli argomenti che stiamo sviluppando?

Ogni settimana li trovi nella nostra news-letter in PDF (formato A4), la puoi stampare e diffondere
clicca qui per leggere la lettera dell'on. Anselmi Home Page
Ultim'ora

9 Giugno 2008
Sicurezza: Soliani, servono politiche più incisive ed efficaci
Condivisibili i maggiori poteri ai sindaci in fatto di sicurezza nelle città
da Ansa

Regolamentare i flussi, in rapporto al mercato del lavoro, ma attivare anche politiche di integrazione e portare una lotta senza quartiere alle organizzazioni criminali, grandi e piccole: e' la ricetta suggerita dalla senatrice del Pd, Albertina Soliani, che ha preso parte all’incontro di 21 sindaci con il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, che si è svolto al Teatro Regio di Parma.

Per Soliani si è trattato di un'iniziativa positiva, come positiva le è sembrata la risposta tempestiva del ministro. “Sono chiari e condivisibili i maggiori poteri ai sindaci in fatto di sicurezza nelle città - è il suo commento - ma il resto è ancora confuso e insufficiente”. Sicurezza - ha chiosato la senatrice - significa anche integrazione degli immigrati: lavoro, casa, scuola, ricongiungimenti familiari. Di questo si parla pochissimo mentre sono fondamentali politiche di inclusioni perchè da sola la repressione non basta. La stessa proposta del Ministro di istituire il reato di immigrazione clandestina serve, come egli stesso ha detto, a favorire l'immediata espulsione. Maroni sa benissimo che, come sostiene Bossi, l'istituzione del reato serve solo a dare l'impressione di 'fermare l'invasione', le leggi non sono un manifesto, troppo facile scrivere parole, che poi non sono praticabili”.

Dal governo Soliani ha detto di attendersi “politiche più incisive ed efficaci: regolamentazione dei flussi, in rapporto al mercato del lavoro, politiche di integrazione, lotta senza quartiere alle organizzazioni criminali, grandi e piccole, che sfruttano i clandestini, o le badanti, o le prostitute”. Quanto alla prostituzione, per la senatrice del Pd occorrono politiche “più adeguate” perchè l'obiettivo non può essere soltanto di ripulire le strade. “E poi - si è chiesto Soliani - perché colpire solo le prostitute? Forse perchè non votano? Perchè non si pensa di colpire anche i clienti? Forse perchè sono elettori?”. “Occorre - conclude la parlamentare - una visione politica più larga se si vuole davvero governare il Paese”.

 

19 Giugno 2008
da Asca
tutti coloro che hanno usato violenza alle donne ed ai minori potranno beneficiare delle norme cosiddette salvapremier
9 Giugno 2008
da Agi
No al divieto delle intercettazioni, sì alla tutela dei cittadini da eventuali abusi
9 Giugno 2008
da Ansa
Regolamentare i flussi, in rapporto al mercato del lavoro, ma attivare anche politiche di integrazione
I promotori, il Comitato Costituente, notizie e documenti sul Partito Democratico
1 Aprile 2008
Parte oggi il pulmino delle candidate del Pd
11 Marzo 2008
Roma, giovedì 20 marzo 2008, ore 14, Sala delle Colonne Palazzo Marini.
Questi sono documenti importanti che abbiamo selezionato per te. Possono esserci utili.